VOILE BLANCHE PEOPLE

Voile Blanche presenta la nuova campagna per la prossima stagione estiva, che si ispira a persone autentiche, senza porsi limiti anagrafici, estetici, culturali, rispettando il loro stile unico e le loro abitudini. Individui differenti tra loro, dalla personalità marcata, ognuno pronto a raccontare il suo mondo privato.

L’obiettivo del brand è quello di individuare e vestire coloro che vogliono essere originali, creativi ed attenti al design, alle lavorazioni e ai materiali innovativi, senza mai scadere nella convenzionalità dei prodotti di massa. Talents con la consapevolezza che lo stile non è nell’eccesso ma nel dettaglio, nel comfort di una calzatura creata per accompagnare la persona in tutti I momenti della propria giornata. Un mix tra dettagli sportivi e linee moderne, in un alternarsi di stili diversi ma complementari che nascono da un gusto casual-wear ed esperienza sartoriale.

La campagna “Voile Blanche People” è un racconto a lungo termine con un appeal contemporaneo, che continua il percorso avviato dal brand da diversi anni, con l’intento di condividere la quotidianità delle persone che indossano Voile Blanche e dar vita a una community fatta di persone provenienti da mondi e scenari differenti.

Il progetto vede come ambassadors gli appassionati del marchio, persone che seguono un interesse e che vivono ogni giorno per raggiungere i propri sogni con versatilità, eclettismo e scelte di stile. Tutti con un’autentica personalità e una storia speciale da raccontare.

L’obiettivo è di ritrarre i protagonisti nella maniera più naturale possibile, fotografandoli in ambienti che raccontino di sé e del proprio life-style quotidiano. C’è l’urban designer dal gusto minimalista, la cantante-speaker e la grafica disegnatrice di type-design, il mastro profumiere che si muove tra gli scaffali di una farmacia settecentesca e il giovane attore torinese: per tutti Voile Blanche diventa parte della loro vita, diventa parte della loro storia e dell’autentico modo di vivere con gusto e personalità.

I TALENTS

DEREK CASTIGLIONI

Derek è un urban garden designer Italiano. Adora viaggiare, progettare e vedere come i progetti prendano forma. Dopo una laurea in architettura al Politecnico di Milano, si trasferisce in Australia per approfondire gli studi nell’ambito dell’urban design. Conoscenza tecnica, esperienza in cantiere, tradizione di famiglia e un pizzico di arte sono gli ingredienti principali dei suoi lavori. Per Derek l’eleganza è sintesi in due parole: pulizia e linearità.

MARTA BERNSTEIN

Marta Bernstein, grafica e type designer, vive e lavora tra Seattle e Milano. Laureata in design della comunicazione al Politecnico di Milano, ha conseguito un master in type design presso la Royal Academy of Art de L’Aia (NL). Tipografia e caratteri sono la sua passione e il comune denominatore di molti suoi progetti. Ha un debole per i caratteri decorativi dell’Ottocento, suo tema di ricerca da molti anni. Marta riconosce l’eleganza nella qualità e saper scegliere.

SILENO CHELONI

Si muove tra gli scaffali di legno di una farmacia del ‘700, indossando guanti bianchi e maneggiando con cura piccole ampolle con alcune delle materie prime più rare al mondo. Ha imparato i segreti del mestiere sull’isola di Cipro. Presto le sue creazioni sono finite tra gli scaffali di Harrods e le collezioni di grandi stilisti e oggi è lui, Sileno Cheloni, 47 anni, a fregiarsi del titolo di Maestro profumiere. Per Sileno l’eleganza è il modo in cui si indossa un abito invisibile.

VITTORIA HYDE

Vittoria, 23 anni, nata a Monza, cresciuta a Monza e nel sud della Germania, è una cantante e speaker radiofonica. Da bambina la passione per la musica la porta a partecipare a varie attività scolastiche: opere, teatro, balletti e qualche gara canora. Ha studiato all’accademia musicale MAS (Music, Arts and Shows) di Milano. Vittoria indossa Voile Blanche per vivere ogni giorno con personalità!

MATTEO ANSELMI

Matteo Anselmi è un attore di 27 anni di Torino. Si è formato al Teatro Nuovo della capoluogo torinese e al Teatro Stabile del Veneto. Nel suo curriculum molti seminari. Ha vinto il concorso nazionale per giovani attori, ideato dalla Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro, con un monologo intenso tratto da “Agamennone” di Vittorio Alfieri. Matteo afferma di avere incontrato l’arte a metà strada durante un periodo particolare della sua vita.