SERGE BLOCH x PETIT BATEAU

Una ciurma di “vecchi lupi di mare”

L’irriverente illustratore-poeta Serge Bloch ha disegnato una capsule collection con Petit Bateau ispirata agli oceani, dedicata a bebe, bambini e adulti. Sin dall’inizio, l’incontro tra l’illustratore e il brand francese è nato sotto il segno della giocosità. Questo «catalogo di assurdità (molto) impertinenti» dà l’impronta alla collaborazione: tutto è basato sul divertimento e molto! Perché, come dice Serge Bloch, «Il mondo non è poi così divertente, quindi dobbiamo per forza aggiungere un po’di fantasia!»

Ritratti di marinai

Quando Petit Bateau ha deciso di realizzare una collezione incentrata sugli oceani, la scelta di collaborare con Serge Bloch è stata più che naturale. L’artista aveva già realizzato delle illustrazioni per il marchio, enfatizzando la qualità e la sicurezza della pelle, con il tocco tenero e leggero che lo ha reso famoso. Rivolgendo la sua attenzione agli oceani, con il suo approccio unico, Serge Bloch ha deciso di giocare con i suoi abitanti. Il suo approccio è unico: i suoi animali marini sono come vecchi lupi di mare, con le pinne completamente ricoperte di tatuaggi dall’inchiostro blu. Un cuore, un fiore, un gambero o un asso di picche, un tenero «per mia madre» o un buffo «papà» … ciascuno racconta una storia con la propria collezione di tatuaggi.

L’amore per le parole

La penna di Serge Bloch rivela uno scrittore ispirato e un fantastico illustratore che ama stimolare l’immaginazione con le parole tanto quanto con i disegni. “Babord” e “Tribord” (in italiano, babordo e tribordo) sono ricamati sui polsini della marinière dei bambini, così i marinai d’acqua dolce possono orientarsi in mezzo alle onde, navigando tra pesci pagliaccio che diventano comici clown, pois rossi, un granchio con gli occhi spalancati e piccoli lupacchiotti di mare. Infine il detto francese “ridere come una balena” viene rappresentato alla lettera, mentre i delfini si scambiano battute in una lingua tutta loro!

Serge Bloch

Serge Bloch ha un posto speciale tra gli illustratori in Francia. Nativo di Colmar, con un piede a Parigi e l’altro a New York, collabora con i più prestigiosi giornali su entrambe le sponde dell’Atlantico. Questo fanciullo incorreggibile è anche un autore di successo per bambini, con opere esposte in gallerie d’arte in Europa, Americhe e in Asia. Questo forse è il suo segreto: la capacità di comunicare con tutti con lo stesso tocco leggero e di non lasciarsi mai rinchiudere in una scatola.